background
Monastero Mater Carmeli Biella
image1 image2 image3 image4 image5 image6

Saliamo sul monte: là lo vedremo

Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime”. (Mc 9, 2- 3)

Le nostre scarpe sono già  piene di sabbia per questo cammino nel deserto quaresimale e il Maestro Gesù, ci fa’ segno di svegliarci dal torpore, di proseguire il cammino questa volta però seguendo lui sul monte della Trasfigurazione.

È la settimana della fiducia.

Nessuna prova è così oscura da non prevedere da parte di Dio una sosta che possa rinfrancarci, possa snebbiarci la mente dai tanti timori, possa scaldare il cuore raggelato dalla sofferenza.

Pietro, Giacomo e Giovanni sono stati condotti in alto, sul monte, in disparte loro soli.

Lasciamoci prendere per mano anche noi da Gesù! Lasciamoci condurre in disparte!

Lì su quel monte, dove la brezza del mattino rende terso il cielo e permette  allo sguardo di slanciarsi lontano, rimarremo fermi nella contemplazione del volto di Gesù, sfolgorante come il sole di mezzogiorno.

Lasciamoci abbagliare da questo candore: ogni nostra tenebra interiore scomparirà.

Sarà bello per noi sostare con Gesù, guardarlo mentre parla con Mosè ed Elia. Sarà talmente bello che vorremo forse non spostarci più da quel monte, perché  scendere a valle sappiamo cosa significa: continuare a seguire il Maestro, ma questa volta sulla via ciottolosa che potrà essere  croce e sacrificio, offerta di quanto ci è più caro.

Abbiamo puntato su Dio e  ci siamo  giocati tutto. Anche Abramo disposto a credere nelle promesse di Dio, è salito sul monte, tenendo per mano il figlio, pronto a farne dono a Dio (cfr Gen 22,2).

Chi portiamo per mano mentre saliamo il monte?Cosa portiamo stretto mentre Gesù ci chiama in disparte con lui?

Siamo pronti a farne dono gradito a Dio?

Quaresima tempo di trasparenza. Quaresima tempo di trasfigurazione. Ciò che saremo disposti per amore a donare, ci sarà ridonato centuplicato: questa è la meraviglia della logica divina!


Gesù, Figlio amato dal Padre, rendi bianca la veste del mio cuore.

Gesù, Figlio amato dal Padre, non ho paura, amo!

Gesù, Figlio amato dal Padre, porto sul monte tutto ciò che tu mi hai donato, tutto ciò che sono, perché rinnovato dal tuo sguardo di luce io viva riconciliato con me stesso e con i fratelli che troverò a valle.

 

Le vostre Sorelle Carmelitane

:: Monastero Mater Carmeli Biella ... P. IVA 90050100024 ... 2018 ... policy ::
Powered by Castrovinci & Associati based on a Joomla Template by Globbersthemes